sabato 27 agosto 2011

Veliero A.Vespucci

 A.VESPUCCI Sulle ali del vento è la mia libertà

A.VESPUCCI L'Amerigo Vespucci è un veliero della Marina Militare costruito come nave scuola per l'addestramento degli Allievi Ufficiali dei ruoli normali dell'Accademia Navale. Progettata dall'ingegnere Francesco Rotundi, tenente colonnello del Genio Navale, fu interamente costruita ai cantieri di Castellammare di Stabia nel 1930 e varata il 22 febbraio 1931. Il 15 ottobre 1931, nel porto di Genova, l'unità ricevette la bandiera di combattimento nelle mani del suo primo comandante, Augusto Radicati di Marmorito. Dal 1946 al 1952 è stata l'unica nave scuola a vela della marina militare italiana fino all'entrata in servizio dell'Ebe, un brigantino goletta costruito nel 1921 e acquistato dalla Marina Militare nel 1952. Attualmente è la più anziana nave della Marina Militare ancora in servizio.

Il campanile di San Marco

                      EL PARON DE CASA

La torre è dotata di cinque campane, i cui nomi sono legati alle occasioni in cui venivano anticamente utilizzate: la Marangona è la campana maggiore e l'unica ad essersi salvata dal crollo del campanile; i suoi rintocchi annunciavano l'inizio e la fine dell'orario di lavoro dei marangoni, cioè dei carpentieri dell'Arsenale, e le sedute del Maggior Consiglio; la Nona, segnava e segna tutt'ora il mezzogiorno;la Trottiera dava invece il secondo segnale ai nobili che dovevano partecipare alle riunioni del Maggior Consiglio, che al suo suono mettevano dunque al trotto le cavalcature (prima che l'uso dei cavalli fosse proibito in città); la Mezza terza o dei Pregadi, annunciava invece le riunioni del Senato, i cui membri erano detti Pregadi; la Renghiera o Maleficio è infine la minore delle campane e i suoi rintocchi annunciavano le esecuzioni capitali. Le campane spezzatesi durante il crollo del campanile furono rifuse, ricavando i calchi dai frammenti delle vecchie campane appositamente ricomposti e utilizzando poi il materiale delle stesse. Le nuove campane vennero donate da papa Pio X. Nel 1820 il fonditore Canciani dalla Venezia con i resti delle vecchie campane (tra cui la maggiore del peso di oltre 40 quintali) fondeva il nuovo concerto composto da 5 campane, di questo concerto nel crollo del 1902 si salvò solo la campana maggiore erede della famosa "Marangona". Il nuovo concerto verrà realizzato da una collaborazione tra i fonditori Barigozzi di Milano e D'Adda di Crema nella fonderia costruita appositamente sull'isola di S. Elena, ed è così composto: MARANGONA (maggiore) La2 diametro mt. 1.800 peso kg. 3.625. NONA (seconda) Si2 diametro mt. 1.560 peso kg. 2.556. TROTTIERA (terza) Do#3 diametro mt. 1.385 peso kg. 1.807. PREGADI (quarta) Re3 diametro mt. 1.290 peso kg. 1.366. RENGHIERA (quinta) Mi3 diametro mt. 1.160 peso kg. 1.011.


QUESTO VIDEO NON E' MIO............ PRESO DALLA RETE

Xternal-01pDWREZKPOn0?autoplay=0&hl=it_IT&rel=0

 

A volte Il suono delle campane ti rincuora e ti rassicura.... questo video... Varda e scolta a storia del paron de casa (guarda e ascolta la storia del padrone di casa)chiamato così dai Veneziani 

 Alla domenica si ascolta il suono delle campane ....del paron de casa..........  buona domenica           Renzo

Lucido da scarpe per FF-AA

 

2011-08-27 oggetti ricordo1


Non poteva mancare "a scatoa dea patina un me ricordo miitare" la scatola di lucido fornita ai militari per avere sempre le scarpe belle lucide, fa parte del mio corredo militare.comics_1b1


buon fine settimana ___Renzo

Periodicamente a turno metto in funzione i miei vecchi pc da collezione, altrimenti perderebbero la memoria BIOS, questo a causa dell...